IRRIFRAME: UN SISTEMA PER MIGLIORARE L’IRRIGAZIONE

Negli ultimi anni sempre più frequentemente la Regione Veneto è costretta a dichiarare lo stato di crisi idrica causata da una drastica riduzione delle precipitazioni.
Tra le azioni individuate per cercare di ridurre i probabili danni per siccità alle colture nelle aree a irrigazione di soccorso vi è la rilevazione delle aziende che necessitano di acqua irrigua tramite il software IRRIFRAME.
Irriframe è una piattaforma informatica ANBI (Associazione Nazionale Gestione e tutela del territorio e risorse idriche), che funge da sistema esperto di consiglio irriguo, in grado quindi di indicare, direttamente su smartphone, pc e tablet, agli agricoltori quando irrigare e in che quantità, sulla base delle caratteristiche del terreno, della coltura e della disponibilità idrica del Consorzio di bonifica.
Per utilizzare Irriframe è sufficiente registrarsi come utente. La registrazione è gratuita. Ecco il link: http://www.irriframe.it/irriframe/user

Qui sotto sono riportarte le istruzioni per procedere alla registrazione e alla georeferenziazione delle colture aziendali.

Come iscriversi a IRRIFRAME

COME FUNZIONA IRRIFRAME

IRRIFRAME è in grado di calcolare il fabbisogno idrico delle colture utilizzando i dati meteorologici di temperatura e di piovosità e le informazioni relative ai tipi di suoli agricoli come rilevati da ARPAV.
Sulla base delle informazioni fornite dall’agricoltore relative al tipo di coltura e al momento della semina/trapianto, IRRIFRAME è in grado di simulare la crescita della pianta e lo stato di umidità del campo indicando in anticipo il momento opportuno per irrigare e stimando la quantità di acqua necessaria.
Il sistema produce questi risultati utilizzando le informazioni fornite da ARPAV ed eventualmente quelle più puntuali inserite direttamente dall’agricoltore qualora disponibili (granulometria dei singoli campi e/o dati di piovosità rilevati in azienda).
L’agricoltore dopo l’iniziale iscrizione al servizio è tenuto solamente a confermare le avvenute irrigazioni per permettere al sistema di contabilizzare l’apporto idrico al momento in cui questo effettivamente avviene.
Il Consorzio a sua volta può conoscere le necessità irrigue presenti nelle varie aree e può turnare le scarse disponibilità tra esse.
Pur non potendo garantire un servizio irriguo puntuale, in Consorzio in questo modo cerca di essere il più efficace possibile nella sua azione e di utilizzare al meglio l’acqua presente nei corsi d’acqua di competenza.

Qui sotto sono riportartI i dettagli di funzionamento della piattafomra IRRIFRAME

Come si usa IRRIFRAME