Camposampiero, intervento per la messa in sicurezza del Vandura

Un manufatto sulla Fossa dei Mauri, collettore che collega lo scolo Vandura allo scolo Orcone, in comune di Camposampiero è stato oggetto di un intervento portato a termine nelle scorse settimane da Acque Risorgive Consorzio di bonifica. I lavori, realizzati con un finanziamento regionale di 40 mila euro, avevano un duplice obiettivo: derivare dallo scolo Vandura una portata d’acqua necessaria a vivificare la Fossa dei Mauri quando si trova in condizioni di magra e ridurre per quanto possibile la portata di piena del Vandura subito a monte del centro abitato di Camposampiero, interessando anche parte del comune di S. Giustina in Colle, aumentandone così la sicurezza idraulica. 

“L’intervento – spiega il direttore di Acque Risorgive, Carlo Bendoricchio – è consistito nella realizzazione di un manufatto di presa per la deviazione delle acque del Vandura e di un manufatto di attraversamento per consentire la continuità di transito ai mezzi del Consorzio impiegati per la manutenzione. I lavori si completeranno con l’installazione di due paratoie e la messa in quota di tutte l’area circostante il nuovo manufatto”.

Nuovo manufatto sulla Fossa Mauri