Comunicati Stampa

Eletto il nuovo Cda, Cazzaro riconfermato presidente

Francesco Cazzaro, presidente uscente di Acque Risorgive, è stato riconfermato alla guida del Consorzio di bonifica per i prossimi 5 anni. L’elezione è avvenuta ieri, mercoledì 29 gennaio, nel corso della prima riunione della nuova assemblea uscita dalle urne il 15 dicembre scorso.

Cazzaro sarà affiancato dal vicepresidente Silvano Borile che ha ottenuto la fiducia grazie anche al fatto di essere stato il più votato dai consorziati. Completano il consiglio di amministrazione Fabio Livieri, già sindaco e consigliere comunale di Campagna Lupia e Sebastiano Cassandro, il più giovane tra gli eletti. Al quartetto si aggrega in rappresentanza della consulta dei sindaci Davide Bortolato, primo cittadino di Mogliano Veneto. Si attende ora la nomina del rappresentante della Regione Veneto...

Continua....

2 febbraio: giornata mondiale aree umide

Sono tre le iniziative che Acque Risorgive organizza con le associazioni del territorio per la giornata mondiale delle zone umide in programma domenica 2 febbraio. Esse coinvolgeranno alcune delle zone umide più significative del comprensorio gestito dal Consorzio di bonifica e precisamente tre aree SIC (Siti di importanza Comunitaria): l’oasi Lycaena di Salzano, l’oasi di via Ongari a Noale e le cave di Gaggio Nord a Marcon. Il programma prevede l’apertura dei siti e l’organizzazione di alcune visite guidate a cura dei volontari che gestiscono le oasi.

“La giornata mondiale che si celebra ogni anno il 2 febbraio per ricordare la firma della Convenzione di Ramsar del 1971 – spiega il direttore di Acque Risorgive, Carlo Bendoricchio – è un’occasione utile per offrire, insieme a...

Continua....

Rinnovo assemblea: i nomi degli eletti

La nuova assemblea di Acque Risorgive, che guiderà il Consorzio di bonifica nel quinquennio 2020-2024, sarà composta da 17 rappresentanti eletti nella lista unitaria Coldiretti, Cia e Confagricoltura e 3 eletti nella lista Unione dei cittadini. E’ questo il responso delle urne a cui ieri, domenica 15 dicembre, si sono recati oltre 8 mila consorziati suddivisi nelle tre fasce di rappresentanza. Un risultato che premia l’amministrazione uscente presieduta da Francesco Cazzaro: “Ringrazio i consorziati che ieri hanno preso parte alle elezioni per il rinnovo dell’assemblea di Acque Risorgive...

Continua....

Nuova sede a Noale, avviato il cantiere

Il presidente di Acque Risorgive, Francesco Cazzaro, e il sindaco di Noale, Patrizia Andreotti, hanno assistito stamane, lunedì 9 dicembre, all’apertura del cantiere nell’area dell’ex Consorzio agrario, in via G. B. Rossi, per la demolizione degli edifici retrostanti Palazzo Carraro e per la liberazione dell’area sulla quale sorgerà la nuova sede del Consorzio di bonifica. La ditta B&B di Ballan & Co, incaricata delle demolizioni, sarà occupata nelle lavorazioni fino alla metà di febbraio.

“Si tratta di uno dei progetti più importanti, forse il più significativo, dell’intero mandato, scaturito – spiega il presidente Francesco Cazzaro – dall’esigenza di dare risposta alle varie necessità gestionali dell’Ente, nato, lo ricordo, dalla fusione di due precedenti consorzi, De...

Continua....

L’0asi Cave Gaggio diventa più grande

Più natura fruibile da parte dei cittadini, e maggior controllo e tutela del territorio. Sono gli intenti del protocollo d’intesa siglato nei giorni scorsi dalla Lipu e da Acque Risorgive Consorzio di Bonifica di Venezia. Secondo quanto stabilito dall’accordo, siglato nell’ambito del protocollo nazionale dell’Anbi e Lipu-BirdLife Italia, l’Oasi Lipu Cave Gaggio, in provincia di Venezia, si amplia e si annette alcune aree di pertinenza, finora, del consorzio di bonifica, situate nei Comuni di Marcon e Quarto d’Altino. Si tratta per l’esattezza dell’argine sud del Fiume Zero, e dell’argine sud del lago Pojan e il lago stesso, all’interno dell’area naturalistica che l’Associazione gestisce e segue ormai da 30 anni.

Il Consorzio si farà carico di realizzare una rampa d...

Continua....

Salzano: festa finale progetto sui fiumi

La natura non va sfidata. Essa va governata. A partire dall’acqua dei fiumi che attraversano paesi e alimentano le campagne. Una loro corretta gestione li rende risorsa preziosa ed evita che possano diventare una minaccia in occasione di eventi meteorologici straordinari. Ecco in sintesi il messaggio che Acque Risorgive Consorzio di bonifica, Centro Civiltà dell’Acqua e le 44 classi di 19 scuole primarie e secondarie di primo grado, di 13 comuni delle province di Venezia, Padova e Treviso, che hanno partecipato al progetto didattico “Ama il tuo fiume”.

Oltre 400 i ragazzi che sabato 18 maggio si sono dati appuntamento al palazzetto dello sport di Salzano per la cerimonia di premiazione, alla presenza del presidente di Acque Risorgive Francesco Cazzaro, del direttore di Civiltà del...

Continua....

Inaugurata l’idrovora a S. Giorgio delle Pertiche

E’ stato inaugurato sabato 6 aprile l’impianto idrovoro in zona industriale ad Arsego, in comune di San Giorgio delle Pertiche. Si tratta di un’opera realizzata da Acque Risorgive, sulla base di una convenzione tra il consorzio di bonifica ed il Comune, che ha finanziato interamente il costo stanziando 350 mila euro. Presenti all’inaugurazione il sindaco Piergiorgio Prevedello, il presidente Francesco Cazzaro e il direttore Carlo Bendoricchio del Consorzio di bonifica. Dopo la scopertura della targa in ricordo del capo ufficio tecnico del Comune, Adriano Sbrissa, deceduto nell’ottobre del 2015, a cui l’impianto è intitolato, presente la moglie Daniela e i figli, la cerimonia è proceduta con la benedizione da parte del parroco di Arsego, don Lodovico Casaro.

L’impianto, alimen...

Continua....

Sabato 6 aprile s’inaugura idrovora ad Arsego

Sarà inaugurato sabato 6 aprile l’impianto idrovoro in zona industriale ad Arsego, in comune di San Giorgio delle Pertiche. L’opera è stata realizzata da Acque Risorgive sulla base di una convenzione tra il consorzio di bonifica ed il Comune, che ha finanziato interamente il costo stanziando 350 mila euro.

L’impianto, alimentato da un gruppo elettrogeno, servirà a smaltire, attraverso il sollevamento meccanico, le acque meteoriche durante gli eventi più critici per non penalizzare l’area interessata dai nuovi insediamenti produttivi, circa 60 ettari fortemente urbanizzati, recapitandole al canale Piovego di Villabozza...

Continua....

Messo in sicurezza il nodo idraulico Gorna del Cavagnolo

Si sono conclusi i lavori per la messa in sicurezza del nodo idraulico denominato Gorna del Cavagnolo e posto tra i comuni di Villa del Conte e San Giorgio in Bosco. Lo comunica Acque Risorgive, il Consorzio di bonifica che ha realizzato l’intervento per migliorare la gestione di questo importante punto di deviazione delle portate del Ghebbo Mussato. I lavori erano stati aggiudicati per un importo di circa 80 mila euro.

Diverse le opere che sono state portate a termine. La prima ha riguardato la sostituzione della botte a sifone che, passando sotto il Ghebbo Mussato, assicura lo scarico di un importante fossato campestre verso il Piovego di Villabozza...

Continua....

Area umida sul Lusore, conclusi i lavori a Caltana

E’ di sicuro uno degli interventi più qualificanti portati a termine di recente da Acque Risorgive. Finanziato con una somma di circa 2 milioni di euro, il progetto di realizzazione delle vasche di laminazione sullo scolo Lusore, in località Caltana nel comune di Santa Maria di Sala, è stato ultimato rispettando i tempi fissati. Prima di dichiarare chiuso il cantiere, però, il Consorzio di bonifica si appresta a realizzare, utilizzando le economie risultanti dal ribasso d’asta, alcuni lavori complementari da effettuare entro l’estate. Essi consistono nella sistemazione della scarpata dei due canali (Lusore e Fiumicello) che conterminano l’area, con ripristino di frane, e nella posa di un cavidotto per l’allacciamento alla rete Enel per l’alimentazione delle opere elettromeccaniche...

Continua....