Comunicati stampa anno 2018

Sicurezza idraulica, manutenzione alle idrovore tra Mestre e Mira

Acque Risorgive, attraverso il suo ufficio impianti, ha concluso alcuni interventi di manutenzione alla rete impiantistica che garantisce il regolare deflusso e il controllo delle acque nel comprensorio veneziano di competenza. Manufatti ed impianti sono elementi di fragilità di un sistema già di suo complesso che necessitano di continua sorveglianza e di continui interventi di manutenzione conservativa in modo da garantire il loro costante esercizio (impianti in area a scolo meccanico) o il loro efficiente esercizio quando chiamati a operare (impianti in area a scolo alternato e paratoie).

Un primo intervento portato a termine riguarda la sostituzione di tre sifoni di scarico, comprese le valvole di sfiato, delle pompe idrovore dell’impianto di via Torino a Mestre...

Continua....

Settimana della bonifica, gli eventi sul territorio

L’Associazione nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue promuove ogni anno la Settimana della Bonifica, un evento finalizzato alla valorizzazione delle attività svolte dai Consorzi di Bonifica nel territorio nazionale. L’edizione 2018 si svolgerà dal 19 al 27 maggio e avrà come tema: “Politiche dell’acqua, motore di vita e investimento per l’economia. I Consorzi di bonifica, protagonisti per lo sviluppo dei territori”. 

 

Acque Risorgive aderisce alla Settimana della Bonifica con una serie di iniziative. L’appuntamento più atteso dell’intera Settimana della bonifica è sicuramente la premiazione delle 44 classi che hanno preso parte al progetto didattico “Acqua, ambiente e territorio – Ama il tuo fiume”, organizzato in collaborazione con il Centro Civil...

Continua....

Camposampiero: presto tre nuove aree umide sul Rio Orcone

Sono iniziati i lavori di ricalibratura con rinaturalizzazione del sistema di collettori di bonifica posti tra i comuni di Camposampiero e Santa Giustina in Colle. Più in particolare ad essere interessati dall’intervento promosso da Acque Risorgive sono la Fossa dei Mauri e il Rio Orcone. Obiettivo del progetto, che ha ottenuto un finanziamento regionale di oltre 1 milione di euro di cui 350 mila euro appaltati per lavori e 475 mila euro per espropri, è duplice: provvedere al disinquinamento abbattendo i nutrienti (azoto e fosforo) sversati in laguna e aumentare la capacità di invaso del corso d’acqua rendendo più sicuro il territorio durante gli eventi di piena. Per questo è prevista la realizzazione di tre aree di fitobiodepurazione che fungeranno anche da vasche di laminazione.

Continua....

Noale: presentato progetto di ripristino rete idraulica di via Ronchi

Presentato ieri sera a Noale, presso la sala civica “Maso”, dai tecnici di Acque Risorgive, il progetto di ripristino della funzionalità della rete idraulica di via Ronchi al confine con il comune di Scorzè. Presenti i due sindaci, Patrizia Andreotti e Giovanni Battista Mestriner, il direttore del Consorzio di bonifica Carlo Bendoricchio, i tecnici dei due comuni e un folto pubblico.

L’intervento, come ha illustrato l’ing. Michele Caffini, direttore area tecnica di Acque Risorgive, è volto a risolvere una criticità idraulica che è stata evidenziata anche dai piani delle acque redatti dai due comuni in collaborazione con il Consorzio di bonifica. E viene finanziato anche parzialmente con fondi regionali grazie alla convenzione sottoscritta dagli stessi enti nel 2016...

Continua....

Studio sperimentale sull’area umida di Rio Rusteghin

La nuova area umida realizzata da Acque Risorgive nel Rio Rusteghin in comune di Mogliano Veneto è stata oggetto di uno studio sperimentale da parte del Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università degli studi di Padova. “L’obiettivo – spiega il direttore del Consorzio di bonifica, Carlo Bendoricchio – era di calcolare i tempi effettivi di residenza del sistema di fitodepurazione, un metodo per valutare quanto l’opera è efficace in termini di abbattimento dei nutrienti e confermare o meno le previsioni di progetto indicate nella realizzazione dell’area...

Continua....

Asciutta generale: interessati Dese, Marzenego, Sile e Zero

Acque Risorgive invita i cittadini a segnare due date nel calendario di marzo: 16 e 28. Saranno infatti questi i giorni in cui inizierà e terminerà l’asciutta generale. Essa riguarderà le derivazioni idrauliche che dal Piave scendono fino ai fiumi, Dese, Zero, Marzenego e Sile. In questo periodo si verificherà una forte riduzione del flusso d’acqua nel comprensorio del Consorzio di Bonifica. E’ prevedibile che le fosse attorno alla città murata di Castelfranco Veneto rimarranno senz’acqua. Così come il fiume Marzenego avrà una riduzione del flusso importante, un po’ meno il fiume Dese (ci sono molti affluenti che portano l’acqua delle fontane a getto continuo) e molto accentuata nel fiume Zero con evidenti difficoltà a Zero Branco e Mogliano.

“Ci preme avvisare la popol...

Continua....

L’impianto Anconetta di S. Giorgio intitolato ad Ernestino Prevedello

L’impianto idrovoro di via Anconetta a San Giorgio delle Pertiche è stato intitolato a Ernestino Prevedello, primo presidente di Acque Risorgive Consorzio di bonifica. La scopertura della targa è avvenuta ieri, domenica 21 gennaio, nel primo anniversario della scomparsa dell’amministratore ricordato per i numerosi incarichi pubblici svolti a servizio del territorio. E proprio il suo impegno sociale è stato ricordato negli interventi durante la cerimonia, molto partecipata, tenutasi nel municipio di San Giorgio delle Pertiche.

A tratteggiare le doti umane di Ernestino (in particolare la pazienza, la prudenza e l’onestà) sono intervenuti il presidente e il direttore di Acque Risorgive, Francesco Cazzaro e Carlo Bendoricchio, Giuseppe Romano, presidente di Anbi Veneto, Eugenio Zaggia, ...

Continua....