Perché un contratto di fiume?

Il Contratto di Fiume dà attuazione concreta alle disposizioni dell’Unione Europea che indicano agli Stati Membri il raggiungimento di obiettivi strategici alla scala del bacino idrografico (Direttiva Quadro sulle Acque 2000/60 e la Direttiva Alluvioni 2007/60) e degli ambiti territoriali omogenei (in particolare la Convenzione sul Paesaggio, ecc…).

Le norme nazionali e regionali che recepiscono queste direttive invitano a produrre e implementare un’idea integrata e condivisa di sviluppo locale, condizione necessaria e premiante per ottimizzare i finanziamenti disponibili e attrarre nuove risorse.

Il percorso partecipato si rivela una modalità adeguata per tradurre localmente i principi europei della governance, valorizzando la sussidiarietà istituzionale, il coinvolgimento attivo dei soggetti locali, e consentendo di individuare un Programma di Azioni strategiche per il territorio.