Conclusi i lavori sui mulini del fiume Dese

Si sono conclusi i lavori che hanno interessato il fiume Dese presso i mulini Fabris, Vidali, Cosma nei comuni di Martellago e Scorzè. Lo comunica la direzione del Consorzio di bonifica Acque Risorgive. L’intervento, per un importo di oltre 900 mila euro, si inserisce nel piano di azione per la sicurezza idraulica di ampi tratti del territorio del Miranese.  “Oggetto degli interventi – spiega il Direttore dei Lavori, dirigente dell’Area Tecnica del Consorzio, ing. Michele Caffini – è stata la  riapertura dei mulini Fabris, Vidali e Cosma (noti anche rispettivamente come: Orso Bianco, Ca Nove e Pavanetto) tramite la costruzione di manufatti di  bypass finalizzata ad incrementare la capacità di portata oramai troppo limitata dalle sezioni dei c.d. “livelli” che costituivano forti restringimenti idraulici.

Gli interventi realizzati inoltre hanno visto ripristino dei danni arrecati agli argini e alle sponde del fiume Dese posti subito a monte e valle dei mulini, interessate negli ultimi anni da importanti eventi di piena che hanno causato forti cedimenti e frane. “In questo modo – spiega il Direttore del Consorzio, ing. Carlo Bendoricchio – è possibile far transitare la stessa portata su tutti i manufatti, riducendo i possibili fenomeni di esondazione e abbassando i livelli idrometrici di piena che, oltre a creare disagio alle aree limitrofe, incrementano il grado di sofferenza dei collettori minori ”.

Il progetto ha previsto anche l’eliminazione di alcuni punti critici come curve interrate, e soprattutto la installazione di nuove paratoie telecontrollate all’imbocco dei nuovi manufatti, e la realizzazione di punti di ispezione presidiati con chiusini a tenuta idraulica sulla nuova doppia canna del molino Vidali, data la importante lunghezza di oltre 110 mt.,  realizzata in calcestruzzo armato.

InterventoMoliniDese_com_sta_11_08_15

cosma