Contratto di fiume Marzenego: si parte

Il Marzenego, corso d’acqua lungo 45 km che nasce in provincia di Treviso per sfociare nella Laguna veneziana, con un bacino che interessa ben 11 comuni, sarà il laboratorio di un progetto innovativo: il contratto di fiume. Il percorso partecipativo che muove i suoi primi passi coinvolgendo soggetti pubblici e privati, grazie alla regia del Consorzio di bonifica Acque Risorgive, ha come obiettivo principale la ricerca di soluzioni che possano contribuire a migliorare l’ambiente, il paesaggio e la qualità della vita di un territorio densamente urbanizzato, dove esistono, però, ancor oggi, aree di pregio ambientale come le oasi.

Si tratta di un percorso che ha già raccolto l’adesione delle Amministrazioni comunali del Bacino, ed è aperto ad associazioni, enti e autorità interessate. Alcune associazioni si sono già attivate in tal senso da tempo per dare vita al Forum delle associazioni per il Contratto di fiume Marzenego.

Per fare il punto sulle iniziative svolte e sulle attività future è convocata una

CONFERENZA STAMPA

venerdì 28 marzo, alle ore 11.00

presso la sede del Consorzio di bonifica, in via Rovereto 12 a Mestre.

Intervengono:

– Sindaci e Assessori dei Comuni interessati

Vera Piovesan, Legambiente Venezia in rappresentanza del Forum delle Associazioni

 Paolo Dalla Vecchia, assessore all’Ambiente della Provincia di Venezia

 Maurizio Conte, assessore all’Ambiente della Regione Veneto

Coordina il direttore del Consorzio Acque Risorgive, Carlo Bendoricchio.

I colleghi dell’informazione sono invitati a partecipare.

Mestre, 27 marzo 2014

ConferenzaStampaContrattoFiumeMarzenego_27_03_14