Inaugurata l’idrovora a S. Giorgio delle Pertiche

E’ stato inaugurato sabato 6 aprile l’impianto idrovoro in zona industriale ad Arsego, in comune di San Giorgio delle Pertiche. Si tratta di un’opera realizzata da Acque Risorgive, sulla base di una convenzione tra il consorzio di bonifica ed il Comune, che ha finanziato interamente il costo stanziando 350 mila euro. Presenti all’inaugurazione il sindaco Piergiorgio Prevedello, il presidente Francesco Cazzaro e il direttore Carlo Bendoricchio del Consorzio di bonifica. Dopo la scopertura della targa in ricordo del capo ufficio tecnico del Comune, Adriano Sbrissa, deceduto nell’ottobre del 2015, a cui l’impianto è intitolato, presente la moglie Daniela e i figli, la cerimonia è proceduta con la benedizione da parte del parroco di Arsego, don Lodovico Casaro.

L’impianto, alimentato anche da un gruppo elettrogeno, servirà a smaltire, attraverso il sollevamento meccanico, le acque meteoriche durante gli eventi più critici per non penalizzare l’area interessata dai nuovi insediamenti produttivi, circa 60 ettari fortemente urbanizzati, recapitandole al canale Piovego di Villabozza. Per far questo sono state installate 2 pompe con una capacità di sollevamento complessivo di 500 litri al secondo; l’impianto è predisposto per l’installazione in futuro di un ulteriore pompa da 500 l/s.

“La riduzione del rischio idraulico – ha spiegato il presidente di Acque Risorgive, Francesco Cazzaro – è tra gli obiettivi del Consorzio di bonifica che interviene sui punti più critici in accordo con i Comuni. E’ accaduto così anche in questa occasione: dopo aver condiviso con l’Amministrazione comunale di San Giorgio delle Pertiche la necessità di gestire il complesso sistema di drenaggio delle acque superficiali della zona industriale, ci siamo resi disponibili a realizzare il nuovo impianto idrovoro che ora potrà entrare in funzione ogni qualvolta si renda necessario”.

L’impianto idrovoro, su scelta dell’Amministrazione comunale di San Giorgio delle Pertiche, sarà intitolato a Adriano Sbrissa, capo ufficio tecnico del Comune deceduto nell’ottobre del 2015. “Tra i molteplici lavori che ha seguito c’era anche questo impianto. Ci è parso quindi doveroso intitolarlo a lui che è stato un dipendente pubblico stimato, con grande esperienza nel campo dei lavori pubblici, e soprattutto una persona eccezionale di cui sentiamo ancor oggi la mancanza” ha ricordato il sindaco Piergiorgio Prevedello ringraziando il Consorzio di bonifica per aver collaborato nella realizzazione di un’opera importante per la sicurezza idraulica del territorio.