L’impianto Anconetta di S. Giorgio intitolato ad Ernestino Prevedello

L’impianto idrovoro di via Anconetta a San Giorgio delle Pertiche è stato intitolato a Ernestino Prevedello, primo presidente di Acque Risorgive Consorzio di bonifica. La scopertura della targa è avvenuta ieri, domenica 21 gennaio, nel primo anniversario della scomparsa dell’amministratore ricordato per i numerosi incarichi pubblici svolti a servizio del territorio. E proprio il suo impegno sociale è stato ricordato negli interventi durante la cerimonia, molto partecipata, tenutasi nel municipio di San Giorgio delle Pertiche.

A tratteggiare le doti umane di Ernestino (in particolare la pazienza, la prudenza e l’onestà) sono intervenuti il presidente e il direttore di Acque Risorgive, Francesco Cazzaro e Carlo Bendoricchio, Giuseppe Romano, presidente di Anbi Veneto, Eugenio Zaggia, con lui dirigente della Coldiretti di Padova, che ha condiviso un lungo percorso anche nell’ambito della bonifica e infine il sindaco Piergiorgio Prevedello che ha ricordato il suo impegno anche come amministratore comunale. Tutti hanno evidenziato la capacità di Ernestino Prevedello di anteporre sempre gli interessi generali a quelli personali e particolari, le sue doti di mediatore e fine tessitore con cui riusciva ad appianare le divergenze per arrivare ad obiettivi condivisi.

L’ampia partecipazione alla cerimonia commemorativa è stata colta come la dimostrazione che l’impegno di Ernestino Prevedello ha lasciato il segno. “Ringrazio tutti – ha detto la figlia – per questa corale dimostrazione di affetto dimostrato nei confronti di mio padre, del quale ogni giorno ricordiamo l’amore per la sua famiglia e per il suo territorio”.