Mercoledì 30 settembre convocata l’assemblea di bacino del CdF Marzenego

La bozza preliminare del Programma di azione che fissa gli interventi per la gestione integrata e sostenibile del Marzenego arriva sul tavolo dell’assemblea di bacino del Contratto di Fiume. L’incontro è stato convocato per mercoledì 30 settembre, con inizio alle ore 17 presso la sala consiliare in via Palazzo a Mestre.

L’incontro si aprirà con una introduzione della Segreteria tecnica, utile a riassumere gli esiti delle tappe precedenti del percorso decisionale partecipato e a illustrare l’ipotesi del documento preliminare al Programma di azione. Seguirà un question time per dare spazio a eventuali richieste di chiarimento. Le singole linee di azione saranno poi oggetto di confronto dei gruppi di lavoro: il percorso partecipato ha permesso di individuare ben 55 azioni che vanno dagli studi ai progetti per la riqualificazione fluviale, il monitoraggio ambientale, la fruibilità del territorio e la gestione degli sfioratori di fognatura mista, dalla formazione alle buone pratiche che riguardano la gestione del reticolo idrografico all’accessibilità degli argini e alla vigilanza idraulica di piena.

Nella sua veste definitiva il Programma di Azione, che si conta di approvare entro la fine di ottobre, definirà nel dettaglio per ogni azione (sulla quale almeno un soggetto di quelli interessati dal Contratto di fiume si impegnerà nel concreto): l’ambito di attuazione, i soggetti responsabili, la priorità e i termini di attuazione, la sostenibilità economico- finanziaria, gli indicatori per verificare l’attuazione in itinere ma soprattutto i risultati una volta conclusa l’azione. 

ProgrammaAzioneFiumeMarzenego_com_sta_28_09_15