Mira: conclusi i lavori di rifacimento del ponte sullo scolo Foscara

MIRA: IL PONTE SULLO SCOLO FOSCARA DI NUOVO AGIBILE
Il Consorzio di Bonifica Acque Risorgive ha costruito un nuovo manufatto in sostituzione di quello pericolante. La soddisfazione del sindaco Maniero.


Terminati i disagi dei residenti di via Bastiette a Malcontenta per la chiusura del ponte sullo scolo Foscara. Da ieri il blocco della circolazione è finito e la viabilità è stata ripristinata, essendosi conclusi i lavori di rifacimento del manufatto ad opera del Consorzio di bonifica Acque Risorgive. Il ponte, che era stato interdetto al traffico lo scorso marzo per le precarie condizioni di staticità, è di nuovo agibile anche se solo nei prossimi giorni si provvederà a completare i parapetti (al momento sono state collocate delle transenne con rete arancione).
L’intervento, per una spesa complessiva di quasi 23 mila euro, ha visto la demolizione del ponte esistente sostituito da un nuovo manufatto in calcestruzzo con rivestimento faccia a vista realizzato recuperando i mattoni del vecchio ponte. “Siamo lieti – commenta il presidente del Consorzio, Ernestino Prevedello – di aver accolto la richiesta del sindaco Maniero di anticipare i tempi di realizzazione dell’intervento, che era inserito in un progetto preventivato più in là nel tempo, mettendo così fine ai disagi di cittadini e agricoltori che utilizzano giornalmente quell’arteria stradale. La collaborazione con i Comuni è un nostro obiettivo primario e fin dove possibile siamo impegnati ad accogliere le istanze segnalate dagli amministratori locali”.
Ovviamente soddisfatto il sindaco di Mira, Alvise Maniero: “Era un impegno che avevamo assunto con i cittadini: affrettare al massimo la soluzione del problema creato dal blocco del transito sul vecchio ponte. Ci siamo riusciti grazie anche alla sensibilità dimostrata dal Consorzio. Credo sia un segnale importante di come la molteplicità delle competenze non sempre significhi tempi più lunghi nella realizzazione delle opere pubbliche. Occorre spirito di ascolto e collaborazione. E ciò non è mancato in questa occasione. Credo doveroso ringraziare anche i cittadini che hanno pazientemente atteso i tempi comunque necessari per arrivare al risultato finale”.
Mestre, 30 luglio 2013

Scarica il PDF

Comments are closed.