Presentato il sito dedicato al fiume Marzenego

Nell’ambito del percorso per la costruzione del contratto di fiume si è svolta stamane a Mestre, nella sede del Consorzio di bonifica, la conferenza stampa di presentazione del nuovo sito dedicato al Marzenego (www.ilfiumemarzenego.it). Rivolto a cittadini, amministratori, associazioni, studenti, il sito si presenta come uno strumento di consultazione, di lettura, di documentazione e d’interazione.  I materiali messi a disposizione sono quanto, con il contributo della Segreteria tecnica del Contratto di fiume, l’associazione storiAmestre ha elaborato nel corso di una ricerca durata mesi e finalizzata a favorire la costruzione dello stesso contratto di fiume Marzenego.

Il sito, realizzato da Luisa Colio e Mario Tonello, si struttura in cinque sezioni dove sono disponibili i materiali più diversi: contributi di natura storica , realizzati in forma di saggio, di linea del tempo o di mappa concettuale; una vasta raccolta di cartografia del fiume, considerata uno strumento imprescindibile di conoscenza e di analisi storica del territorio e declinata in varie forme, dall’inventario, allo studio urbanistico, al confronto tra ieri e oggi;  documenti progettuali e fotografici prodotti dal Consorzio Dese – Sile (ora Consorzio Acque Risorgive) nella prima metà del ‘900, ed anche nei tempi più recenti; narrazioni per parole e immagini che documentano il rapporto della popolazione col fiume negli ultimi decenni, quando il Marzenego e i suoi affluenti sono stati oggetto di profondi cambiamenti; la mappa del Marzenego, una rappresentazione grafica simbolica di tutto il corso del Marzenego (43 km circa), più che nella sua configurazione fisica, nei suoi aspetti antropici, nelle varie relazioni con il territorio attraversato.

“Oggi, grazie all’ottimo lavoro svolto da storiAmestre, possiamo contare su nuovi elementi di conoscenza – ha osservato il presidente di Acque Risorgive, Francesco Cazzaro – che ci saranno utili per il prosieguo del lavoro di costruzione del contratto di fiume Marzenego”. Un percorso che, dopo lo stop obbligato dovuto al rinnovo dei vertici del Consorzio di bonifica e di alcune Amministrazioni dei comuni rivieraschi, ripartirà già a settembre per arrivare entro l’autunno all’approvazione del Piano di azioni che rappresenta la cornice dello stesso contratto di fiume.

Il sito contiene ancora le cartoline dei primi del ‘900 affiancate da immagini odierne del medesimo soggetto o la parte dedicata ai Comuni del Fiume, aperta ai contributi che provengono dai territori del bacino. Senza trascurare infine gli strumenti di conoscenza di diversa natura, ma attinenti allo studio della complessa realtà del Bacino del Marzenego, e all’obiettivo del contratto di fiume: riproduzioni di articoli, saggi, tesi di laurea, leggi e testi normativi, locandine e manifesti; bibliografie e sitografie; interviste in video o sonoro. Materiali che storiAmestre ha creduto degni di attenzione e utili nel preparare un progetto condiviso e partecipato come è il contratto di fiume.

PresentatoSitoMarzenego_com_sta_29_07_15

SitoMarzenego2_conf_sta_29_07_15

Comments are closed.