Ricercatori coreani a lezione di fitodepurazione delle acque

L’esperienza maturata dal Consorzio di bonifica Acque Risorgive potrà servire a risolvere i problemi ambientali sulle coste del Mar Giallo 
 
Il sistema di fitodepurazione delle acque, realizzato dal Consorzio di bonifica Acque Risorgive nel sito Nicolas, è stato oggetto di recente della visita di due ricercatori della Corea del Sud.

Yongjig Lee e Jang Jeong Ryeol, del Rural Research Instistute, sono arrivati nell’azienda Diana di Mogliano Veneto accompagnati dal prof. Gian Battista Bischetti, docente presso la facoltà di scienze agrarie dell’Università di Milano. 
 
Il Rural Research Institute è alle prese con i gravi problemi ambientali provocati dalla costruzione di una diga sulle coste del Mar Giallo. Per questo i due ricercatori hanno voluto approfondire gli interventi di riqualificazione ambientale che il Consorzio Acque Risorgive sta mettendo in atto lungo il reticolo idrografico di propria competenza. Accompagnati dai tecnici del Consorzio, Carlo Casoni e Paolo Cornelio, i ricercatori coreani e il prof. Bischetti hanno avuto modo di verificare sul campo i risultati conseguiti da Acque Risorgive grazie alla tecnica della fitodepurazione, finalizzata a ridurre l’apporto di inquinanti, azoto e fosforo, nella laguna di Venezia. Risultati importanti tanto da attirare l’attenzione addirittura dei ricercatori dell’altra parte del mondo. 
 
Mestre, 23 ottobre 2013

Scarica il PDF

 

Comments are closed.